Carta della qualità dei servizi

La Carta della qualità dei servizi risponde all’esigenza di fissare principi e regole nel rapporto tra l’amministrazione e i cittadini.

La Carta della qualità dei servizi è l’atto con cui il museo si presenta al pubblico attraverso una sintetica descrizione della propria identità e missione, delle funzioni e delle attività che svolge; individua i servizi, le forme e i modi attraverso i quali gli utenti possono accedervi. Svolge pertanto la duplice funzione di carta di presentazione del museo e di carta dei diritti degli utenti.

La Carta è uno strumento di comunicazione e informazione che permette agli utenti di conoscere i servizi offerti, le modalità e gli standard promessi, di verificare che gli impegni assunti siano rispettati, di esprimere le proprie valutazioni anche attraverso forme di reclamo.

La Carta viene aggiornata periodicamente per consolidare i livelli di qualità raggiunti e registrare i cambiamenti intervenuti attraverso la realizzazione di progetti di miglioramento, che possono scaturire anche dal monitoraggio dell’opinione degli utenti.

 

CARTA DEI SERVIZI DEI SITI AFFERENTI ALLA DIREZIONE REGIONALE MUSEI CAMPANIA

Napoli

– Certosa e Museo di San Martino, Napoli
– Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento a Napoli, Napoli
– Museo della ceramica Duca di Martina in Villa Floridiana, Napoli
– Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes e Museo delle carrozze, Napoli
– Parco e Tomba di Virgilio, Napoli
– Museo storico archeologico e Area archeologica di San Paolo Belsito, Nola
– Certosa di San Giacomo, Capri
– Palazzo di Tiberio e Villa Jovis, Capri
– Grotta Azzurra, Anacapri
– Villa Damecuta, Anacapri
– Casa Rossa,Anacapri
– Museo archeologico territoriale della penisola sorrentina”Georges Vallet”, Piano di Sorrento

Caserta

– Anfiteatro Campano, Santa Maria Capua Vetere
– Museo archeologico dell’antica Capua e Mitreo, Santa Maria Capua Vetere
– Museo archeologico di Teanum Sidicinum, Teano
– Teatro romano di Teanum Sidicinum, Teano
– Museo archeologico di Calatia, Maddaloni
– Museo archeologico nazionale dell’antica Allifae, Alife
– Museo archeologico dell’Agro atellano, Succivo
– Antiquarium e Teatro romano di Sessa Aurunca, Sessa Aurunca
– Mausoleo delle carceri vecchie, San Prisco
– Teatro romano e Area archeologica dell’antica Cales, Calvi Risorta

Salerno

– Antiquarium e Area archeologica della Villa romana, Minori
– Certosa di San Lorenzo, Padula
– Museo archeologico di Eboli e della Media Valle del Sele e Aree archeologiche delle fornaci dei SS. Cosma e Damiano e della Villa Romana di Paterno, Eboli
– Museo archeologico nazionale della Valle del Sarno, Sarno
– Museo archeologico nazionale di Pontecagnano e Parco archeologico di Pontecagnano, Pontecagnano Faiano
– Museo archeologico di Sala Consilina, Sala Consilina

Avellino

– Museo di San Francesco a Folloni, Montella
– Museo del Palazzo della Dogana dei Grani e Area archeologica dell’antica Abellinum, Atripalda
– Parco archeologico di Aeclanum, Mirabella Eclano

Benevento

– Museo archeologico nazionale del Sannio Caudino, Montesarchio
– Area archeologica del Teatro romano di Benevento, Benevento



condividi, invia, copia link, stampa

Ultimo aggiornamento

31 Gennaio 2024, 19:29